farisei Illuminati GENOCIDIO Saudi Arabia

gloria a JHWH il vivente di Israele in Eterno ] [ VOI PREFERITE DIRE SEMPRE E CANTARE SEMPRE "ALLELUIA"? ok, si lo so, è molto glorioso! ma, io HO SEMPRE DETTO, sin dalla MIA GIOVINEZZA SEMPRE: "SANTO"! .. e qualcuno continuerà a pagare il terribile prezzo che io ho dovuto pagare, fin dalla mia giovinezza, per continuare a dire dopo di me, sempre "Santo!"
===============
COME MINIMO SONO DEGLI IGNORANTI: la laicità è un principio non negoziabile!
tutto il delitto dogmatico omicida nazista, che la lega araba sharia è oggi? Israele non è mai stato! Anche quando comandavano i Sacerdoti del TEMPIO? Anche allora Israele è stato un laico!
ABOUT “Eretz Israel” (la Terra d’Israele) e “Medinat Israel” (lo Stato d’Israele) ] non possono essere innocenti, perché tutti sanno che il Regno di ISRAELE non si è mai comportato come la LEGA ARABA si sta comportando, contro, le minoranze religiose! ANZI, anche il forestiero aveva gli stessi diritti giuridici del cittadino israeliano, e che, mai in Israele è stata fatta coercizione di tipo religioso! COME QUESTO SPAURACCHIO DI UN TOTALISMO TEOCRATICO POTREBBE ESSERE SVENTOLATO OGGI?
COME MINIMO SONO DEGLI IGNORANTI: la laicità è un principio non negoziabile!
Noi teocratici sionisti per il regno di ISRAELE, noi non rinunceremo mai alla nostra laicità, ed a nessuno dei diritti umani fondamentali, sanciti da ONU nel 1949!
Cosa ONU di islamico sharia nazismo è diventato oggi? la bestia di Obama bene conosce!
Già nell'Antico Testamento, anche se era una società guidata dai religiosi, pur se scritto nella torà, ma, voi credete, veramente, che venissero messi a morte tutti gli adulteri veramente, ecc..? no, non ci credete!
Se il marito metteva le corna alla moglie, voi pensate che il popolo lo accontentava nel mettere a morte la sua moglie in caso di adulterio di lei? siete degli illusi!
Ecco perché venivano chiamati dei rabbini, in caso di pena di morte, per impedire ingiustizie e abusi! MA, TUTTAVIA noi teocratici, noi non ragioniamo con categorie di tipo religioso dogmatico, perché il pluralismo sociale è la base dei valori umanistici!
DIFATTI LA BIBBIA INVITA COLUI CHE AMA DIO, AD ESSERE VIOLENTO CONTRO SE STESSO, E QUINDI A TRASCENDERSI SPIRITUALMENTE NELLA CONVERSIONE! ED è QUESTA LA BASE FONDAMENTALE cioè la distinzione, TRA LA BIBBIA E GLI ALTRI TESTI SACRI IN GENERE.
LA BIBBIA è UNA VIOLENZA CONTRO SE STESSI, PER REALIZZARE LA PRESENZA E LA SANTITà DI DIO IN SE, MA,
GLI ALTRI TESTI SACRI, TALMUD COMPRESO, in genere per lo più, SONO UNA VIOLENZA da fare CONTRO GLI ALTRI: ecco perché al di fuori della Bibbia i testi religiosi sono esoterici e demoniaci! LA DIFFERENZA TRA JHWH HOLY ED IL DEMONIO ALLAH è UNA DIFFERENZA ABISSALE!
"JHWH NON TEME DI PERDERE CLIENTI!"
==========
Arabia Saudita ABD Abdullah AL Abdul Aziz Saud sharia ] come ABD, come AL, tu sei un abominio di profanazione della santità di Dio, infatti, tu fai uccidere, in tutto il mondo i migliori santi e i migliori profeti di Dio Onnipotente: i martiri cristiani!
LA DIFFERENZA TRA JHWH HOLY ED IL DEMONIO ALLAH è UNA DIFFERENZA ABISSALE!
"JHWH NON TEME DI PERDERE CLIENTI!"
============
Allora, quale è lo specifico di una teocrazia in ISRAELE? Prendere il Decalogo di Mosé, che non a caso oltre ad essere una legge positiva, e rivelata, è anche una LEGGE NATURALE e metterlo al principio della Costituzione! E per non tradire la laicità dello Stato, la parola Dio sarà sinonimo della parola: valore di giustizia ( non fare il male che non vuoi ricevere) e valore di Verità (non mentire).. Poi, a secondo della convenienza, possiamo scegliere la forma di governo che più è conveniente per noi, e la possiamo cambiare a seconda della convenienza in futuro, perché, la autorità risiede nel popolo metafisico o teocratico!
Ecco perché la MORALE o Religione, è per la persona, mentre la ETICA è per lo Stato. Ecco perché la impostazione teocratica dello Stato non può tradire mai la sua laicità!
==========
ISRAELE ] non è che, io non vi voglio bene, no! MA, SE voi RIUSCITE A FARE LE VOSTRE COSE SENZA DI ME, NON è MEGLIO? ma, io dubito che, i musulmani si potranno fidare di un ebreo come Re di ISRAELE, almeno, nella fase di contrattazione e di impostazione delle relazioni di alleanza a livello fondativo! Ma la monarchia non serve alla teocrazia di ISRAELE, no, essa serve alla LEGA ARABA, perché, loro non possono costruire un legame definitivo permanente, con un governo democratico transitorio. Quindi, è importante che chi ha costruito la alleanza, lui stesso la mantenga, per i prossimi 50 anni!
UNIUS REI è NEL CUORE DI GERUSALEMME, CHE è PER LA VITA DEL CUORE DEL MONDO, PERCHé SONO TANTI I PROBLEMI DEL MONDO, CHE HANNO NECESSITà DI UN AFFIDABILE POTERE CENTRALE UNIVERSALE!
=======================
opposizione turca seguirà l’indagine della Procura italiana sul figlio di Erdogan, 20.02.201, Il Procuratore di Bologna condurrà l’inchiesta sul caso del figlio del presidente turco Bilal Erdogan per riciclaggio di denaro sporco e operazioni illecite. Aykut Erdogdu è il deputato del Partito repubblicano popolare turco (CHP) che ha rilasciato un commento su questo caso a Sputnik Türkiye. "Abbiamo saputo da poco dell'inizio dell'inchiesta, e per ora non disponiamo di dettagli. A suo tempo, lavorando nel servizio pubblico, mi sono occupato di affari legati a truffe finanziarie e riciclaggio di denaro sporco. Per eserienza posso dire che se la Procura italiana ha iniziato questa indagine, porterà alla ricerca delle prove dirette, per cui si occuperà di studiare i flussi di denaro, non solo in Italia, ma anche su scala internazionale."
"In Turchia, qualche tempo fa, per questa questione c'erano prove schiaccianti, ma alla fine tutti gli affari sono stati chiusi, l'inchiesta è stata interrotta. La Procura italiana nell'ambito dell'indagine può rivolgersi alle organizzazioni internazionali, a chiedere anche l'assistenza di paesi come Svizzera, Malaysia, Austria. In questo caso potrebbe essere scoperta la rete finanziaria. In tutti i paesi le indagini giudiziarie in ogni modo sono legate alla politica estera di questi stati." "Per esempio, qualche tempo fa sono state condotte delle indagini riguardo le società che pagavano tangenti in Turchia. Alla fine queste inchieste sono state interrotte, perché alti funzionari pubblici e personalità politiche turche avevano riscosso grandi tangenti. Questa storia non ha ricevuto un appropriato seguito giudiziario, è stata semplicemente archiviata."
"Questa volta si tratta di un'indagine nell'arena internazionale, avviata dalla Procura di un altro paese. Vorrei credere che queste affermazioni non siano reali, e il figlio del presidente della Turchia non sia coinvolto in truffe finanziarie. Ma, purtroppo, per quanto conosco la situazione in Turchia, hanno prove schiaccianti che dicono il contrario."
"Noi terremo d'occhio il corso dell'inchiesta. Per ottenere informazioni dettagliate, noi, come principale partito d'opposizione in Turchia, abbiamo intenzione di mantenerci in contatto sia con il ministero della Giustizia turco, che con quello italiano, se questo non sarà una violazione del principio del segreto istruttorio.": http://it.sputniknews.com/mondo/20160220/2141263/opposizione-indagine-erdogan.html#ixzz40joEszYp

20.02.2016, Così il ministro degli Esteri russo nel colloquio telefonico con il segretario di stato Usa. E aggiunge: "Impedire violazione dell'integrità territoriale siriana". Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha avuto oggi una conversazione telefonica con il segretario di stato americano John Kerry. Lo riferisce il ministero degli Esteri russo in una nota diffusa oggi. 
Il ministro degli Esteri Russo Sergei Lavrov ha sottolineato durante la conversazione l'importanza di non consentire alla Turchia di violare l'integrità territoriale della Siria.
Lavrov — si legge nella nota — ha anche sottolineato che gli atti provocatori compiuti dalla Turchia in violazione della integrità territoriale della Siria "sono inammissibili".
Tra l'altro, i due esponenti politici hanno sottolineato nel corso del colloquio la necessità di un attento coordinamento militare fra Stati Uniti e Russia al fine di offrire un contributo fattivo al raggiungimento di una tregua in Siria. Focus anche su questioni relative alla gestione degli aiuti umanitari e alla pianificata cessazione delle ostilità in Siria, "con l'eccezione della lotta ai gruppi terroristici". Lavrov e Kerry hanno, inoltre, sottolineato alcuni progressi in merito alla distribuzione di aiuti umanitari alle aree più difficili del territorio siriano: http://it.sputniknews.com/politica/20160220/2141540/lavrov-kerry-turchia-siria-aiuti-umanitari.html#ixzz40jpYnfxs

Benjamin Netanyahu, ecco perché: la feccia dell'inferno: Massoni, islamici sharia, farisei, GENDER LGBT, DARWIN scimmie sodomiti, e tutti i pervertiti sessuali: pornocrati e tecnocrati, usurai Farisei, di ogni razza: sono tutti alleati tra di loro, per distruggere Israele, e per sterminare gli israeliani, perché, lo sanno tutti i figli di Satana, e se lo aspettano: un giorno gli ebrei cercheranno la loro identità nella BIBBIA, e noi diventeremo i luridi nella fogna!
NATO attacca RUSSIA

Benjamin Netanyahu, tu senti questa storia! ] quando i gay GENDER Darwin sono andati in una Chiesa ad arrestare un prete (Svezia?) e gli hanno fatto fare 3 mesi di carcere, che, lui leggendo la Bibbia, in Chiesa, lui aveva detto: "la omosessualità consumata a Sodoma? è un peccato per la Bibbia!" POI, TUTTI SANNO CHE, SE NON ESISTE DIO? POI, NON PUò NEANCHE ESISTERE IL PECCATO! CHE QUESTO è IL MOTIVO PER CUI MOLTI VIGLIACCHI, LURIDI PORCI, LORO si SONO FATTI ATEI! Come fanno i GAY, allora, che, loro non credono in Dio a dire: "la Bibbia è peccato!" .. questo è chiaro: loro hanno creduto nella Bibbia di Satana! Quindi, perché i gay lobby piramiche LGBT: loro sono i maggiordomi, di lucifero NWO SPA FED, quindi, noi ci stiamo preparando ad una persecuzione dei GAY GENDER ideologia, contro la società civile! Che un uomo in FACEBOOK diceva: "in base a che cosa, voi date il matrimonio ai gay, ed io non mi posso sposare la mia cagna? anche noi ci amiamo!" e questo è vero: se si rompe la legge naturale, poi, anche quel lurido di MAOMETTO avrà avuto ragione anche lui!
NATO attacca RUSSIA

ABOUT “Eretz Israel” (la Terra d’Israele) e “Medinat Israel” (lo Stato d’Israele) ] dove esite una gerarchia di valori laici condivisi? [ Un’affermazione identitaria che: da ideologia( NWO, TALMUD, TRUFFA: ALTO TRADIMENTO ROTHSCHILD BILDENBERG, NWO BANCHE CENTRALI SPA ) si trasforma in elemento costitutivo del “nuovo” Stato d’Israele (COME ENTITà TEOCRATICA, PLURALISTA, LAICA, DEMOCRATICA, PARTECIPATA: DOVE LA VITA DI OGNI ESSERE UMANO è SACRA AL PUNTO TALE CHE IL REGNO NON SFRUTTA I CITTADINI MA LI SERVE: PERCHé LO SCOPO DEL REGNO è LAVORARE PER LA FELICITà DEI CITTADINI). tutto il contrario: di uno Stato SECOLARE, una visione pornocratica, attuale usurocratico relativistica, nazista imposta dal regime massonico SpA, e islamico nazista sharia, che è "Una forzatura che, rischia di spaccare il paese, soprattutto per ciò che concerne quel 20% della popolazione (oltre 1,3 milioni di persone) che sono israeliani ma non ebrei: gli arabi israeliani. Non usa mezzi termini quell'ignorante di: Tzipi Livni, ministro della Giustizia che Netanyahu ha licenziato giustamente.
NATO attacca RUSSIA

Giappone: piena fiducia a Putin nella risoluzione della questione territoriale. 20.02.2016. è INDISPENSABILE CHE LA RUSSIA SI PREPARI ADEGUATAMENTE, CON ARMI ATOMICHE AD ESSERE PUGNALATA ALLE SPALLE DAL GIAPPONE: CHE SONO SATANISTI FARISEI MASSONI, USURA MONDIALE! QUELLE ISOLE DEVONO DIVENTARE DELLE BASI SOTTERRANEE AL PIù PRESTO! problema territoriale non è semplice. Senza fiducia non si può effettuare un dialogo su questo tema. Per entrambe le parti questa decisione comporta un rischio. Ma con il presidente Putin siamo riusciti a sviluppare relazioni confidenziali. Io mi fido ciecamente di lui. Penso che anche Putin sia consapevole che la risoluzione di questo problema influirà positivamente nello sviluppo della Russia" ha concluso Abe: http://it.sputniknews.com/mondo/20160220/2138571/giappone-fiducia-putin.html#ixzz40j6Ypzoe
NATO attacca RUSSIA

se, LE SCIMMIE SODOMA DARWIN I MASSONI FARISEI USURAI, INIZIANO A FARE LO SCIOPERO DELLA FAME PER TUTTI I LORO DELITTI: DAL GOLPE MAIDAN KIEV, AL POGROM ODESSA, ALLA UCCISIONE DI GIORNALISTI, EPURAZIONE DI OPPOSITORI, ECC.. COMMERCIO PETROLIO DASH, INFILTRAZIONE GALASSIA JIHADISTA MONDIALE, POI, MUOIONO TUTTI DI FAME E SI TOLGONO DAI COGLIONI! Zakharova: The Ministry of Foreign Affairs of the Russian Federation, 20.02.2016( Il portavoce ufficiale del ministero degli Esteri Maria Zakharova ha espresso sulla sua pagina Facebook indignazione riguardo i piani dei deputati dell’Europarlamento di condurre un’azione a sostegno di Nadezhda Savchenko. Si tratta della disponibilità dei parlamentari di 22 paesi, rappresentati al Consiglio d'Europa, di annunciare un giorno lo sciopero della fame in sostegno del pilota ucraino, che, secondo la versione dell'inchiesta, è complice dell'omicidio di due giornalisti russi nel Donbass. Tale dichiarazione, secondo i media, è stata fatta nel briefing a Kiev dal membro della delegazione ucraina all'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa Vladimir Ar'ev. Maria Zakharova ha definito l'azione pianificata dai parlamentari "sconfinata ipocrisia" e "buffonata politica", che sfocia nella messa in scena dello sciopero della fame. "Gli rimane di intonare una canzone in coro all'entrata dell'Europarlamento" ha scritto Zakharova, citata da RIA Novosti. Il portavoce del ministero degli Esteri russo ha invitato i deputati a stimolare l'indagine sull'omicidio dei giornalisti, invece di "comportarsi come scimmie", se loro credono davvero all'innocenza della Savchenko. A suo parere, questi deputati in realtà sono totalmente indifferenti sia al destino della pilota ucraina, sia a quello dei giornalisti: http://it.sputniknews.com/mondo/20160220/2139090/zakharova-europarlamento-indignazione.html#ixzz40j4irBE9
NATO attacca RUSSIA

IL REGIME BILDENBERG PUò FARE LE VOTAZIONI IN UE, PERCHé, L'ESITO è SEMPRE SCONTATO, A LORO FAVORE, PERCHé, I POPOLI SONO PLAGIATI, MAGDI CRISTIANO ALLAM HA DOVUTO GIURARE NON RIVELARE MAI A NESSUNO, QUELLO CHE SI SAREBBE DETTO IN UNA RIUNIONE A BRUXELLES ! .. E i popoli, loro, tutti LORO COME ME, sono tutti felici a Sodoma UE, di comprare il denaro ad interesse (70% prelievo fiscale), il nostro denaro creato dal nostro Dio Onnipotente Rothschild dal nulla! ] MA SE QUALCUNO FA LE VOTAZIONI SENZA IL LORO PERMESSO? POI, è LA GUERRA! [ Al momento, la Flotta del Mar Nero gestisce tre aeroporti militari: il campo d'aviazione Gvardeyskoye vicino a Simferopol, Belbek e Kacha vicino a Sebastopoli. La sua città di Sebastopoli, ha uno status speciale all'interno della regione; entrambe entrarono nella Federazione Russa, il 21 marzo 2014, dopo che il presidente russo Putin aveva firmato i documenti di riunificazione. La decisione era stata ratificata dopo che il 96% per cento degli elettori Crimea aveva votato per la riunificazione nel referndum confermativo, sostenuto dal movimento di separazione dall'Ucraina: http://it.sputniknews.com/mondo/20160220/2139882/crimea-base-militare-aviazione.html#ixzz40j273pz3
NATO attacca RUSSIA

Benjamin Netanyahu, tu senti questa storia! ] se, 1. io vado su una autostrada? io devo pagare una Spa Rothschild, se, 2. voglio il mio denaro costituzionale? io lo devo pagare ad interessi, ad una Spa Rothschild, se, 3. io voglio telefonare, bere acqua, avere il GAS, la Corrente elettrica, viaggiare, ecc.. ogni servizio? IO DEVO PAGARE SEMPRE UNA SPA ROTHSCHILD, 4. e le truffe sono una storia infinita, su 1000 truffe? soltanto una volta, pagano i danni (ad associazioni consumatori) quindi, alle Spa Rothschild conviene continuare a rubare il popolo! ORA, TU MI DIRAI: "E LO STATO ITALIANO CHE FA lui?" ti dico: " lui FA L'ESATTORE DELLE TASSE PER TUTTE LE SPA ROTHSCHILD OVVIAMENTE! e poiché, gode in modo ddl Cirinnà anale GENDER, poi, tutti gli altri problemi finge che va tutto bene! DA QUESTO PUNTO DI VISTA, di CHE ECONOMIA O di POLITICA, si pensa si possa parlare in Europa? QUESTO è IL REGIME BILDENBERG! quello che sta per succedere in Europa di drammatico, è di la velocemente da venire!
NATO attacca RUSSIA

GIà PER ISRAELE QUALE IDENTITà noi, il mondo, noi dobbiamo scegliere? LI INFETTIAMO TUTTI CON IL VIRUS: "ZIKA GENDER", COSì SI METTONO TUTTI IN POSIZIONE PENETRAZIONE anale sodoma: per pagare le tasse a Rothschild e dare il buon esempio a tutti, E, poi, SI FANNO STERMINARE TUTTI, E così, si tolgono tutti dalle palle: finalmente, tolgono il DISTURBO, E POI I NAZISTI ISLAMICI sharia, VISSERO TUTTI FELICE, prolifici: pidocchi maomettati assassini CONTENTI, ANCHE NEL CALIFFATO DI ROMA? Quella di Bibi non è un azzardo ma una scelta strategica. Il primo ministro israeliano licenzia in tronco due ministri, apre la crisi di governo e va alle elezioni anticipate: data già fissata, il 17 marzo 2015. Stavolta il dilemma pace o guerra, dialogo o pugno di ferro con i palestinesi, non c’entra nulla. Non c’entra neanche la minaccia di una proiezione a Gaza dell’ombra minacciosa dello Stato Islamico di Abu Bakr al- Baghdadi. Sui temi della sicurezza Israele non si spacca: al contrario, si compatta.
NATO attacca RUSSIA

NATO CIA UE USA 666 REGIME BILDENBERG SPA FED NWO SATANA: MONOCULO DI LUCIFERO GENDER ] chi vi ha dato il permesso, di autorizzare Ankara ad invadere la Siria con i terroristi? VOI SIETE TUTTI TESTIMONI DELLA VOSTRA STESSA ROVINA! "Nei giorni scorsi — ha spiegato —, circa duemila combattenti appartenenti a Sultan Murad (la branca di Aleppo delle Brigate siriane turkmene), ad Ahrar ash-Sham e al Fronte al-Nusra sono arrivate ad Azaz dalla Turchia": http://it.sputniknews.com/politica/20160220/2134386/siria-curdi-turchia.html#ixzz40iF6jTxb
NATO attacca RUSSIA
 (modificato)
3/12/2014 Il premier ha aperto una crisi di governo perché vuole ridefinire l’identità dello Stato. Eretz Israel o Medinat Israel: nel voto anticipato di marzo è in ballo il rapporto tra sacralità e laicità. Bibi vuole dare una testa alla pancia del paese. MA IN QUESTO ARTICOLO INFAME: perché contrappone: il concetto di: sacralità del valore della vita umana, a quello di laicità: NON SI DICE CHE, IL PIaNO ONU del 1947 NON SI POTé REALIZZARE, PERCHé I PALESTINESI LO RESPINSERO, CHE, IL LORO PROGETTO DICHIARATO, è SEMPRE QUELLO DI FARE IL GENOCIDIO DI ISRAELIANI, E CHE, CRIMINALI TERRORISTI PALESTINESI ESISTONO, soltanto perché SONO stati imposti: DISONESTAMENTE, DALLA COMUNITà INTERNaZIONALE, DATO CHE, TUTTI I NAZISTI sharia ISLAMICI pervertiti sessuali, nazisti, LEGA ARABA NON DOVREBBERO SUSSISTERE SU QUESTO PIANETA SECONDO IL DIRITTO INTERNAZIONALE! http://www.limesonline.com/la-scelta-di-netanyahu-elezioni-sullidea-stessa-di-israele/67524
NATO attacca RUSSIA

MY HOLY JHWH holy holy holy ] [ io ho cambiato idea, mi fanno schifo, non voglio più comAndare su di loro, chiama un altro Unius REI, oppure, AMMAZZALI TUTTI!
NATO attacca RUSSIA

adesso SANNO TUTTI DI QUALI NAZIONI è LA COLPA DELLA GUERRA MONDIALE! Sei membri del Consiglio di sicurezza ONU respingono la soluzione russa per la Siria. 20.02.2016( Il Consiglio di sicurezza dell’ONU non ha raggiunto l’accordo per proposta della Russia del progetto di risoluzione riguardante la situazione sul confine turco-siriano. Si sono espressi contro 6 paesi su 15: Spagna, Nuova Zelanda, Ucraina, e USA, Francia e Gran Bretagna che hanno il diritto di veto. Secondo il rappresentante permanente del Venezuela all'ONU (presidente del Consiglio di sicurezza a febbraio) Rafael Ramirez, nel corso della discussione, che si è protratta per oltre due ore, "ogni paese ha esposto la propria posizione nazionale". "Abbiamo tempo fino a lunedi (22 febbraio) per avere le reazioni a questa risoluzione, e vedere cosa succederà" ha osservato Ramirez. Il rappresentante permanente degli USA all'ONU Samantha Power ha definito il progetto di risoluzione russo "fuorviante". "Sarebbe utile, se la Russia realizzasse la risoluzione già approvata. Abbiamo lavorato tutti insieme alla risoluzione 2254 a fine anno, siamo tutti uniti per la sua realizzazione, e il sostegno deve essere fatto per la sua attuazione" ha dichiarato Power, citata da RIA Novosti.
Giovedi, la Russia ha presentato al Consiglio di sicurezza dell'ONU il progetto di risoluzione per la Siria che richiede di porre fine all'indebolimento della sovranità di questo paese: http://it.sputniknews.com/mondo/20160220/2134515/onu-respinge-risoluzione-russia-siria.html#ixzz40hV13Jnc
NATO attacca RUSSIA

NO, IO NON ADREI A LETTO CON MOGHERINI, CHE è UNA STUPIDA OCA, NEANCHE SE MI PAGANO! LOL. VOI siete tutti testimoni: lol. gli arabi faranno una feroce guerra mondiale tra di loro, per chi si deve portare nel suo Harem MOGHERINI, ma, lei non doveva ingannarli, lol. doveva dire loro che i suoi capelli biondi: sono di un colore finto! http://www.ansa.it/webimages/img_700/2016/2/11/7b59ec952c5a3204caffadd05ae49f92.jpg
10:36 La Turchia continua a bombardare i curdi in Siria
10:03 Sei membri del Consiglio di sicurezza ONU respingono la soluzione russa per la Siria
09:22 Siria, i curdi: Circa duemila combattenti islamici sono arrivati ad Azaz dalla Turchia
18:33 Arabia Saudita discute i dettagli e la data dell'invio delle truppe in Siria
NATO attacca RUSSIA

SATANA ROTHSCHILD SPA FED, TU HAI LE ORE CONTATE! ] eppure, Bush il Vecchio CAPRONE NWO, lui andava dicendo: "NOI VINCEREMO!" [ QUANDO INCOMINCI A SMANTELLARE LA TANA DELLA ZOCCOLA, OPPURE LA TANA DEL SERPENTE PITONE gender FROCIO? tu sai che, lui prima o poi, sarà costretto a venire fuori, e lui sa, già con certezza inevitabile, che tipo di morte: io gli farò fare! SATANA ROTHSCHILD SPA FED, TU HAI LE ORE CONTATE!
NATO attacca RUSSIA

chi può impedire alla Russia di dare armi atomiche a Siria e IRAQ, dato che, la NATO le ha date alla TURCHIA? [ 09:22 Siria, i curdi: Circa duemila combattenti islamici sono arrivati ad Azaz dalla Turchia ] CHE SE QUALCUNO IN QUALSIASI MOMENTo DECIDESSE DI AGGREDIRE LA TURCHIA? QUESTA SAREBBE SOLTANTO UNA LEGITTIMA DIFESA!
NATO attacca RUSSIA

Sodom Turchia Gomorrah ] il fatto che, il loro sesso è secondo la legge naturale? questo non significa che anche loro non siano i pervertiti sessuali: insieme al loro demoniaco criminale falso profeta!
NATO attacca RUSSIA

perché IO HO PROGETTATO DI UCCIDERVI TUTTI! ] [ non è possibile nella scala dell'infinitamente piccolo, come in quella dell'infinitamente grande poter realizzare per caso tutte le leggi dell'universo, se, poi, nessuno sa dire la origine fondativa della massa cosmica: al suo proncipio generativo! QUINDI, LA VITA PUò ESSERE SOLTANTO UN MIRACOLO creativo di DIO! Dato che la Natura per caso, senza laboratorio, avrebbe fatto la vita biologica DNA, partendo da elementi minerali, e, al contraio, noi non non riusciamo ancora a farla, questa vita biologica in laboratorio intenzionalmente! GLI ATEI EVOLUZIONISTI SONO LE TROIE DI SATANA!
NATO attacca RUSSIA

ISRAELE [ UFFA ] questi satanisti della CIA, sono superstiziosi e fattucchieri e pensano che nei miei canali ci sia una magia! [ mio canale youtube lorenzoJHWH tutt'ora attivo è stato scollegato da questo account! scarola.lorenzo@gmail.com Impossibile accedere a un prodotto Google.. https://support.google.com/accounts/contact/suspended?p=youtube mi aiutate a recuperare il canale? mi aiutate a recuperare il canale?
NATO attacca RUSSIA

ISRAELE 1/2 ] [ Ecco perché, io non leggo mai la Bibbia: perché Dio con me è un chiacchierone! ] [ il Regno di ISRAELE e la superiorità razionale della Bibbia Cristiana, su ogni altro presunto testo rivelato! ] [ se, io uso la metafisica razionale che è la legge naturale e universale ] io dimostro la Santità di JHWH, il Dio vivente di ISRAELE e la Verità della Bibbia, senza nominarli / citarli, mai: neanche, una sola volta! NON SOLO: posso dimostrare falsi, i rari brani AT che i farisei del Talmud hanno introdotto nella Bibbia ebraica. INFATTI, SE IO DICO, semplicemente: "la Verità è non mentire!" io dimostro razionalmente la ESISTENZA di DIO, e distruggo ogni teosofia e ogni relativismo! INFATTI, CHE LA VERITà è NON MENTIRE? è UN DATO RAZIONALE METAFISICO ETERNO ED UNIVERSALE! è VERO che la Bibbia è un libro strizza cervello: ma, è perché Gesù ha detto: "non date le cose sante ai cani, e non date le perle ai porci!" COLORO CHE SONO PREDESTINATI ALL'INFERNO (anche se Vescovi) NON CAPIRANNO MAI LA BIBBIA (e Dio Spirito Santo non parlerà mai a loro attraverso di essa: QUINDI SONO CONDANNATI A LEGGERE LIBRI: non possonno parlare con autorità creativa come me! ), PERCHé, LA BIBBIA è UNA PERSONA: è IL VERBO DI DIO fattosi uomo, in una ragazza ebrea: immacolata concezione!
Ecco perché, io non leggo mai la Bibbia: perché Dio con me è un chiacchierone! Quindi senza dichiarare la mia FEDE in Dio, e senza citare mai la Bibbia, io posso impostare una teocrazia razionale laica universale: che abbia in se tutti i diritti umani, la sacralità della vita, la legge naturale, la legge UNIVERSALE, e quindi tutta la Bibbia viene confermata razionalmente! qUANTA MERDA IDEOLOGICA E RELIGIOSA, CADE VIENE DISTRUTTA SE IO DICO, SEMPLICEMENTE SOLTANTO: "la giustizia è: il male che non vuoi per te? tu non farlo ad un altro!"
NATO attacca RUSSIA

ISRAELE 2/2 ] [ come, perché io sono arrabbiato contro Dio? PERCHé, LUI NON MI HA ANCORA UCCISO LE CENTINAIA DI MILIONI DI CRIMINALI CHE, lui MI HA PROMESSO DI UCCIDERE, ovviamente! è inutile che, noi vogliamo essere ipocriti. ANCHE L'ATEO PIù CONVINTO, DOVRà AMMETTERE IL SOPRANNATURALE, ED IL DIVINO NEL MIO MINISTERO politico di WEBMASTER! tuttavia, il soprannaturale, si va facendo sempre più insistente in questi giorni (anche se io non perdo il mio tempo a parlare di queste stronzate), perché mentre io faccio di tutto per uccidervi, i vostri santi angeli custodi, i miei ministri? Fanno i matti per salvare la vostra vita! MA, IO ODIO LE COSE SOPRANNATURALI, invisibili, ecc.. PERCHé, IO SONO UN LAICO razionale MINISTERO POLITICO UNIVERSALE, quindi io maltratto senza rispetto tutti gli spiriti, senza eccezione: anche se circa i demoni, per loro è impossibile potersi accostare a me: senza rischiare la disintegrazione!
NATO attacca RUSSIA

hanno deciso tutto nella massoneria NWO: per infinocchiare i popoli? hanno chiamato i registi hollywood, e poi, vengono a fare il teatrino cammedia macabra, d'avanti a noi: soltanto perché ci devono fare morire contro la RUSSIA ma, la LEGA ARABA dei nazisti assassini seriali di martiri cristiaani innocenti, è buona per loro!
  00:01   Brexit: Merkel anticristo, un'intesa giusta
  23:43   Cameron, ora raccomando sì a referendum
  23:43   Renzi a Paesi Est, 'serve solidarietà'
  22:44   Brexit: Tusk, accordo all'unanimità
  22:30   Portavoce Tusk, non c'è ancora l'accordo
  22:13   Brexit: Lituania, accordo fatto tra Ue-Gb
NATO attacca RUSSIA

arrestate Narendra Modi non fatelo scappare! ] [ dai dati balistici in nostro possesso noi possiamo dire "NON SONO STATI LORO", e circa il diritto internazionale violato questa storia si può risolvere soltanto con una dichiarazione di guerra della NATO contro l'india! ] [ Latorre posta foto del momento dell'arresto. Scrive il marò: "Questo accadeva il 19 febbraio 2012, 4 anni fa, cioè quando ci portarono in carcere"
NATO attacca RUSSIA

Papa FRANCESCO ha sbagliato in buona fede: ora deve rimediare! ] sputerà Obama ABOMINAZIONE monoculo di Lucifero Spa FED: new Babylon Tower: e il NWO collasserà! ] [ Adesso per rimediare lui deve scomunicare tutte le SpA Banche CENTRALI, con un atto di scomunica formale! ] [ dichiarare chi è cattolico e chi non è cattolico all'interno di una competizione elettorale è un danno contro la Chiesa CATTOLICA, che, oggi non può essere quantificato! [ Team Trump, 'Papa pensi a mura vaticane' Papa 'scomunica' Trump, non e' cristiano. Lui,vergognoso ] quindi il PAPA FRANCESCO, scomunicando Trump, ha santificato i massoni farisei SpA Banche Centrali, gli islamici, e i satanisti della CIA: tutti i criminali del regime massonico Bildenberg! PENSO CHE, LUI ABBIA AGITO ISTINTIVAMENTE: SU UNA VERITà OGGETTIVA: "i bambini che scappano dalla AMERICA LATINA vanno salvati assolutamente!", ma, NON COMPRENDENDO in quella modalità tutto il MALE CHE, lui STAVA FACENDO ALLA CHIESA CATTOLICA! Adesso per rimediare lui deve scomunicare tutte le SpA Banche CENTRALI, con un atto di scomunica formale!
NATO attacca RUSSIA

se, i farisei Rothschild SpA Enlightened FED, Banche CENTRALI, si autoscomunicano da soli, perché il PAPA è il bastardo che non ha il coraggio per farlo? Poi, tutte le religioni, e tutti i Governi del mondo, anche insieme alla Chiesa Cattolica andranno tutti a puttane! ] [ cazzo, nessuno di voi mi potrà sfuggire: perché non ha importanza se loro sono i santi, o se loro sono i satanisti: INFATTI, tutto il mio popolo degli ebrei è con me! https://www.worldwatchmonitor.org/2016/01/4237397/
NATO attacca RUSSIA

arrestate questo criminale per pirateria, e omicidio di suoi pescatori cattolici, e violazione delle leggi internazionali: e tutte le sue calunnie contro i MARò italiani! i rilievi balistici sulle armi dei nostri soldati? lo condannano! NEW DELHI, 20 FEB - Il primo ministro indiano Narendra Modi si recherà il 30 marzo a Bruxelles per partecipare ad un vertice bilaterale Ue-India in cui le parti cercheranno di trovare un accordo per riaprire il negoziato per un Accordo bilaterale sul commercio e gli investimenti (Btia). Lo scrive oggi il quotidiano The Hindu. Citando fonti imprecisate il giornale ricorda che il nuovo vertice, il 13/o, si svolgerà a ben quattro anni di distanza dal precedente tenutosi a New Delhi, e che vi sono ragioni per credere che "questa sarà l'occasione per annunciare formalmente la ripresa dei colloqui miranti alla firma dell'accordo". Lunedì la sottosegretaria al Commercio indiana, Rita Teotia, si recherà a Bruxelles alla testa di una delegazione per incontrare la propria controparte presso la Commissione europea.
NATO attacca RUSSIA

i turchi come gli sharia islamici tutti, loro non si fermeranno, neanche, quando avranno conquistato il mondo, perché, si dediceranno comunque, a cercare apostati GENDER e atei, se, prima non saranno stati sterminati tutti: e l'ISLAM, non verrà condannato come il nazismo stesso! 20 FEB - I bombardamenti dell'artiglieria turca in territorio siriano sono "inaccettabili": lo ha dichiarato il portavoce di Putin, Dmitri Peskov. Rispondendo a una domanda sui bombardamenti di Ankara sulle postazioni curde in Siria settentrionale, Peskov ha precisato che "il Cremlino è preoccupato dalle crescenti tensioni al confine turco-siriano".
NATO attacca RUSSIA

ma QUESTI BASTARDI Bildenberg regime: rothschild spa FED CIA SATANA NON DICONO MAI, IN CHE PUNTO, DEGLI ACCORDI DI MINSK LA RUSSIA VIENE MENO! OVVIAMENTE, IN Donbass NON ESISTE UN CONFLITTO, MA UNA AGGRESSIONE POGROM GENOCIDIO della NATO CON I MERKEL PRAVY SECTOR! Il presidente ucraino, Petro Poroshenko, e il vice presidente americano, Joe Biden, hanno discusso del conflitto nel Donbass, in una conversazione telefonica e "hanno coordinato i loro sforzi per continuare a premere sulla Russia allo scopo di mettere in atto gli accordi di Minsk": lo riferisce la presidenza ucraina.
NATO attacca RUSSIA

in Siria ed IRAQ, io farò affogare in mare di sangue tutta la LEGA ARABA dei assassini sharia il nazismo! ] [ Ankara ierodula NWO ] [ come CHIUDERE tutte le MOSCHEE a anticristo Islam: il nazismo assassino è senza RECIPROCITà! le leggi sulla libertà religiosa in turchia, non sono mininamente soddisfacenti, gli standar europei: neanche per un anticristo come la MERKEL, e tuttavia, rispetto alle leggi naziste e assassine, di tutta la LEGA ARABA, sono migliorative, ma, nessun cristiano può operare in Turchia perché la concreta prospettiva di essere pugnalato o sgozzato è pari al 99,99%.
NATO attacca RUSSIA

Obama NON PUò GIOCARE IL RUOLO DEL SANTONE! ] quì in Siria sharia nazismo ONU? io vi ucciderò tutti! [ SOLTANTO OGGI: Circa duemila combattenti islamici TERRORISTI sono arrivati ad Azaz (Turchia) IN SIRIA. Leggi tutto: http://it.sputniknews.com/politica/20160220/2134386/siria-curdi-turchia.html#ixzz40huUSLUp Siria, Obama chiede a Erdogan e ai curdi moderazione.
In una telefonata al presidente turco Recep Tayyip Erdogan, il presdiente Usa ha anche condiviso con il suo collega l'appello alla Russia e al regime di Assad a fermare i bombardamenti contro i ribelli TERRORISTI GENOCIDIO SGOZZATORI moderati.
NATO attacca RUSSIA

Che fine farà il caso di Bilal, figlio bolognese di Erdogan, al PROSSIMO PASSO FALSO DI ERDOGAN IN TURCHIA, LA RUSSIA NON SI PUò FAR SCAPPARE LA OCCASIONE, DI MACELLARE TURCHIA E ARABIA SAUDITA! (19.02.2016) L’inchiesta aperta in Italia nei confronti di Bilal Erdogan, figlio del presidente turco è un caso politico, oltre che giudiziario. Lo studente Erdogan, che si sarebbe trasferito a Bologna per continuare i suoi studi, è indagato per riciclaggio. Aperta in Italia un’inchiesta contro i traffici illeciti del figlio di Erdogan. Dall'autunno scorso Bilal sarebbe tornato in Italia per completare i suoi studi presso l'università americana Johns Hopkins di Bologna, sui muri della quale dopo l'arrivo di Erdogan figlio sono apparse le scritte "Erdogan assassino", "Erdogan terrorista". Bilal è accusato di riciclaggio di grosse somme di denaro portate in Italia. L'inchiesta partita con un esposto presentato da Murat Hakan Huzan, imprenditore e oppositore del presidente Recep Erdogan, probabilmente non farà luce sui fatti accaduti nel breve periodo. "Sicuramente non sarà un caso che porterà a dei problemi diplomatici", questa è l'opinione di Daniele Santoro, esperto di Turchia e collaboratore di Limes, che in un'intervista a Sputnik Italia sottolinea come siano importanti i rapporti commerciali fra Italia e Turchia. — Daniele, che idea si è fatto sul caso del figlio di Erdogan indagato in Italia per riciclaggio?
— Si tratta di un'inchiesta partita in seguito alla denuncia fatta da un oppositore di Erdogan che si trova in Francia. È un atto quindi dovuto da parte della Procura, che fin dall'inizio caratterizza l'inchiesta in termini politici. Dire se il figlio di Erdogan abbia commesso i reati di cui viene accusato è impossibile, visti i tempi anche della magistratura italiana. Magari si verrà a sapere tra qualche decennio. La cosa interessante della vicenda è che si sostiene che Bilal Erdogan si sia trasferito in Italia con un ingente somma di denaro per preparare poi un'eventuale fuga del padre e del resto della famiglia. Erano voci che circolavano ancora prima delle elezioni 7 giugno, il cui esito sembrava incerto, infatti poi si sono concluse con la mancata vittoria dell'AKP. All'epoca poteva avere senso: se il partito di Erdogan non avesse vinto alle elezioni, cosa che poi è avvenuta, e se gli altri tre partiti avessero raggiunto un accordo per formare un governo, le inchieste che erano state aperte nel 2013 su Erdogan e la sua famiglia avrebbero potuto portare all'arresto o a problemi giudiziari per il presidente. Era possibile ipotizzare che si stesse per preparare il terreno per una fuga. Adesso in questa fase mi sembra fantascienza. — Quindi il retroscena politico della vicenda di Bilal, accusato di aver portato in Italia grandi somme di denaro per preparare poi la fuga del padre è poco convincente? Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, Erdogan ha costruito il "monopolio della menzogna" — Mi sembra difficile ipotizzare che Erdogan possa a breve perdere il potere ed essere costretto a fuggire all'estero. Anzi, al contrario, oggi si pensa che la Turchia possa tornare alle urne entro la fine dell'anno. Nei sondaggi il partito curdo Hdp è crollato e se questo crollo venisse confermato da eventuali elezioni, il partito di Erdogan potrebbe conquistare una maggioranza tale da poter approvare da solo la riforma della Costituzione in senso presidenziale. Tra le due cose credo sia più probabile che Erdogan possa diventare il presidente di una repubblica presidenziale piuttosto che essere costretto a fuggire all'estero. Questo non toglie che Bilal Erdogan possa aver commesso i reati di cui è accusato. Il retroscena politico mi sembra un po' debole. Prima del 7 giugno ci poteva stare, adesso non credo.
— Secondo lei il caso verrà archiviato? Queste inchieste non porteranno a nulla di concreto, visto il loro aspetto politico?
— Credo che non porteranno a nulla di concreto, poi è difficile saperlo. Sicuramente non sarà un caso che creerà dei problemi diplomatici. Vediamo come si comporta il governo italiano quando c'è da far valere la propria dignità, la vicenda di Regeni in Egitto ne è un esempio. L'Italia e la Turchia hanno importanti interessi commerciali. Qui in Turchia ci sono centinaia di aziende italiane che fanno cose importanti, come il terzo ponte sul Bosforo.
Credo che tra qualche giorno non se ne parlerà più. Bisognerà poi ovviamente vedere gli sviluppi dell'inchiesta: http://it.sputniknews.com/opinioni/20160219/2131293/caso-di-bilal-erdogan.html#ixzz40dv5Z9QD
NATO attacca RUSSIA

ADESSO IL PROGETTO CRIMINALE DEGLI USA SI DELINEA IN TUTTO IL SUO SATANISMO! HANNO DISTRUTTO I DITTATORI ISLAMICI, PER FAR DIVENTARE UNA SOLA ARABIA SAUDITA TUTTA LA LEGA ARABA! ... PRESTO 2MILIARDI DI SUNNITI NAZISTI ASSASSINI SERIALI, MANIACI RELIGIOSI DOGMATICI DEL GENOCIDIO, MARCERANNO CONTRO TUTTO IL RESTO DEL MONDO! Arabia Saudita discute i dettagli e la data dell'invio delle truppe in Siria. 19.02.2016 La data di inizio delle operazioni di terra in Siria non è stata determinata ed è oggetto di dibattito, ha riferito all'agenzia “Sputnik” il consigliere del ministero della Difesa saudita Ahmed Asiri. "Per quanto riguarda la data, proseguono le riunioni degli analisti militari, che determineranno la durata, i luoghi dell'operazione, il numero di soldati e le caratteristiche qualitative della campagna," — ha detto Asiri, segnala "RIA Novosti". In precedenza le autorità saudite avevano annunciato il possibile avvio delle operazioni di terra in Siria all'interno della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti. E' stato riferito che Riyadh prevede di inviare in Siria diverse migliaia di militari e che l'operazione potrebbe essere effettuata in coordinamento con la Turchia. Le autorità degli Emirati Arabi e del Qatar hanno fatto sapere che sono pronti ad unirsi all'operazione saudita: http://it.sputniknews.com/mondo/20160219/2133843/Guerra-Assad-Turchia.html#ixzz40drP7atD
NATO attacca RUSSIA

Russia convoca Consiglio di Sicurezza ONU per piani Turchia, su invio truppe in Siria. 19.02.2016, Mosca intende introdurre al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite una bozza di risoluzione di condanna delle azioni che minano l'integrità territoriale e la sovranità della Siria, ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri Maria Zakharova. "A questo proposito la Russia intende oggi convocare una seduta del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per discutere la questione e presentare una bozza di risoluzione, in cui si esorta a bloccare tutte le azioni che minano la sovranità e l'integrità della Siria e non conformi alla risoluzione №2254 del Consiglio di Sicurezza ONU: http://it.sputniknews.com/politica/20160219/2133551/Pace-Diplomazia.html#ixzz40dpmRq5s
NATO attacca RUSSIA

se la UE, ritiene legale un GOLPE a Kiev, di cecchini della CIA: PER FARE UN PoGROM DI ODESSA E DELLA PARTE RUSSOFONA DEL PAESE? POI, SU DI TUTTO SI PUò CALUNNIARE, ANCHE, contro UNIUS REI! A partire dallo scorso ottobre il dicastero della diplomazia UE guidato dal commissario Federica Mogherini pubblica ogni settimana un rapporto sulle "campagne di disinformazione" di Mosca. Nell'ultimo rapporto si osserva che da diverse settimane la Germania è finita nel mirino di Mosca. In Europa sicuri: Germania nel mirino della campagna di disinformazione del Cremlino. 19.02.2016)Il Cremlino sta conducendo una campagna di disinformazione contro la Germania? Lo verificheranno i servizi segreti tedeschi: http://it.sputniknews.com/mondo/20160219/2130375/UE-Mogherini-Merkel-geopolitica-Pegida.html#ixzz40doyboJe
NATO attacca RUSSIA

QUESTO è IL VERO PROBLEMA: è quì che io ti stavo aspettando! I TERRORISTI NAZISTI SHARIA MODERATI di Obama, IN REALTà, NON COMBATTONO CONTRO ISIS, IN MODO CREDIBILE, PERCHé, QUESTA è UNA GUERRA sunnita di INVASIONE TURCO SAUDITA della SIRIA: E CON LA GUERRA CIVILE? HA POCO DA SPARTIRE! ed i cosiddetti: "gruppi moderati" sono così islamici SALAFITI WAHHABITI, che, ASSAD non potrebbe mai fare con loro, un governo di coalizione. NON ESISTE UNA PROSPETTIVA POSITIVA, IN tutta QUESTA CRIMINALE OPERAZIONE USA IN MEDIO ORIENTE: se non fare uno sterminio totale della LEGA ARABA nel suo insieme! 19 FEB - Il ministro degli Esteri dell'Arabia Saudita Adel al Jubeir vuole rifornire i gruppi moderati di opposizione in Siria di missili terra-aria. Lo ha detto lo stesso ministro in un'intervista pubblicata sul numero dello Spiegel in uscita domani, di cui è stata fornita un'anticipazione. I missili, secondo al Jubeir, "permetteranno all'opposizione moderata di abbattere elicotteri e aerei del regime".
NATO attacca RUSSIA

Hollande: Londra non può porre veto, Nell'Ue 'andiamo avanti meno numerosi ma più forti'. Tra l'altro, ha ricordato, "ho fatto una proposta di governo della zona euro con un parlamento e un bilancio propri". 1. STOP MASSONI! 2. SOVRANITà MONETARIA EUROPEA, 3. ritornate a fare la CIVILTà EBRAICO CRISTIANA, OPPURE, IO SFASCIO TUTTO!
NATO attacca RUSSIA

IN EFFETTI, NON è FACILE ENTRARE NELLE PORCATE DEI CIRCOLI MASSONICI, ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE ] [ E' stata mandata a casa senza preavviso e secondo gli osservatori a Parigi in modo un filo brutale. E però Fleur Pellerin, l'ex ministra della Cultura scaricata da François Hollande non ci sta. Intervistata dai media critica il presidente e la "lobby organizzata" dei "salotti parigini". Al suo posto è stata nominata a sorpresa Audrey Azoulay, amica di Julie Gayet, la bionda attrice che è l'ultima fiamma di Hollande.
NATO attacca RUSSIA

lo Stato non può dire che è legale l'adulterio, quindi , la industria del porno si deve accontentare di coppie sposate, quindi, STOP! SONO ABOLITE LE STRAVAGANZE, E I RAPPORTI DI PERVERSIONE SESSUALE: E LA FRUIZIONE DI QUESTE PORCHERIE, SOLTANTO PER DUE ORE DURANTE LA NOTTE! CERTO, IO VI FACCIO DEL MALE, PER QUESTO GIà ADESSO! il problema del condom non si pone! Usa: vince industria porno, niente condom, Autorità sicurezza lavoro bocciano nuove norme http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/02/19/usa-vince-industria-pornoniente-condom_d2afaee6-aedb-4020-a303-22e4e9b85c86.html
NATO attacca RUSSIA

il PAPA Francesco ha colpito TRUMP, nel suo unico errore: di questa campagna elettorale! lui non può chiudere le frontiere ai bambini: sudamericani, che hanno rischiato la morte degli schiavisti, e dei commercianti di organi, per giungere negli USA! ] MA, ASSOLUTAMENTE STANTE IL DELITTO DI SHARIA, è INDISPENSABILE CHE I MUSULMANI DEBBANO ESSERE RESPINTI: E TUTTA LA LEGA ARABA SOFFOCATA NEL SANGUE! [ WASHINGTON, 19 FEB - Il Papa? "A wonderful guy" (una persona meravigliosa): Donald Trump, l'outsider repubblicano per la Casa Bianca, smorza i toni della polemica dopo che ieri il Papa lo aveva 'scomunicato' sostenendo che "non e' cristiano" chi vuole costruire muri, come quello che il magnate vuole erigere al confine col Messico. E, secondo la Cnn, si dice pronto ad incontrarlo "quando vuole", ribadendo che a suo avviso non si tratta di una 'battaglia':
NATO attacca RUSSIA

IN QUESTI TERRITORI PER QUELLO CHE SO IO, IL GENOCIDIO dei NON SUNNITI (ordinato da Erdogan e SALMAN) è STATO FATTO IN MODO SISTEMATICO! QUINDI, NON BISOGNA ESSERE TENERI CON I SOPRAVVISSUTI, ANCHE SE, I CIVILI DEVONO ESSERE SCANSATI: possibilmente, ed anche se, gli USA la devono smettere di uccidere deliberatamente i civili, bombardare scuole e ospedali per incolpare e calunniare la RUSSIA di tutto questo! ] Ong, 15 civili uccisi in raid in Siria, Tra vittime anche 3 minori e una donna. Bilancio potrebbe salire
NATO attacca RUSSIA

si possono sempre convertire al sunnismo così SALMAN darà loro da mangiare invece di sterminarli! ] Yemen, Lancet: 21 milioni di persone su 25 bisogno e assistenza, Manca acqua, tasso malnutrizione tra più alti al mondo [ MA QUESTO NON è UN PROBLEMA PER QUEL BASTARDO DI OBAMA!
=======================
really? ma di quale acount voi state parlando?  a questo account avete distrutto canale youtube molto tempo fa! 25/11/15. Gentile Lorenzojhwh Unius REI, Buone notizie. DigitAlb ha appena ritirato la rivendicazione per violazione del copyright sul tuo video di YouTube. Titolo del video: "Antichrist" Il team di YouTube.. quindi adesso mi restituite il canale che mi avete chiuso?
============================
Usa 2016 Hillary Clinton vince in Nevada. Caucus anche in South Carolina.  Secondo le proiezioni di Associated Press e Nbc. Hillary ai suoi elettori: 'E' la vostra vittoria'. la vittoria delle BANCHE CENTRALI SpA, guerra mondiale a tutti!

king Saudi Arabia -- non puoi rendere sicura la tua vita, mettendo in pericolo la vita degli altri, Infatti, questo modo ideologico, di vedere le cose, è come quello dei farisei Illuminati, Spa, FMI.. questo porterà alla estinzione il genere umano! non dovevi riesumare l'Islam di Maometto per fare morire tanti cristiani nel mondo! perché, in questo modo anche la tua vita terminerà! [ ogni 5 minuti viene ucciso un cristiano innocente, martire, nel mondo! ovviamente, questo è un risultato voluto per i massoni farisei Fmi UE USA Spa, NWO! loro sono di satana! ]
Madri famiglia-prostitute a Palermo. Tra loro un'ex titolare di asilo nido a altre due disoccupate. 20 marzo [ è questo che rende veramente felice Rothschild Fmi Spa FED BCE NWO 666 anticristi Obama Gender Bildenberg 322 Bush Kerry i cannibali CIA: la distruzione della civiltà ebraico-cristiana!] Madri famiglia-prostitute a Palermo (ANSA) - PALERMO 20 MAR - Un centro massaggi e sesso a pagamento è stato scoperto dalla Polizia nei pressi dei cantieri navali a Palermo. Quando gli agenti hanno fatto ingresso nell' appartamento hanno trovato tre donne non più giovanissime in abiti succinti. Tutte madri di famiglia. Una di loro finora era la titolare di un asilo nido privato ha raccontato di essere stata spinta a prostituirsi dopo la chiusura della struttura scolastica. Analoghe le vicissitudini delle altre due entrambe recentemente licenziate.
voi siete totalmente criminali: voi siete i nazisti che andate contro a volontà del popolo! voi avallate lo ihadismo in Siria e il Golpe in Ucraian il genocidio dei cristiani in Kosovo Iraq ecc.. ma è tutto normale per voi perché è sempre sotto egida ONU Amesty] Altri 12 nomi russi in lista sanzioni UE. Van Rompuy annullato vertice Ue-Russia e summit bilaterali: 21 marzo Altri 12 nomi russi in lista sanzioni Ue. BRUXELLES Sono stati inseriti altri 12 nomi "supplementari" nella lista delle sanzioni dell'Ue alla Russia che si vanno ad aggiungere ai 21 già decisi. Lo ha annunciato il presidente francese Francois Hollande al termine della cena del Vertice Ue che si è occupato tra l'altro di Ucraina. "Stiamo annullando il vertice Ue-Russia e gli Stati membri annulleranno vertici bilaterali" ha aggiunto il presidente del consiglio Ue Herman van Rompuy al termine della prima giornata di lavori.. [#Putin se il demonio Francois Hollande Van RompuyMerkel 322 Kerry non li cacci a calci nel culo? loro non se ne andranno mai pacificamente! ]
Religione nel 2012 uccisi 105mila cristiani. "Tra di essi anche martiri consapevoli"
Il sociologo delle religioni Massimo Introvigne a Radio Vaticana: "Aree a rischio i Paesi con forte presenza del fondamentalismo islamico regimi totalitari comunisti e Paesi dove l'identità nazionale si identifica con una religione ed essere cristiani equivale a tradimento". Intolleranza anche ad Occidente spiega lo studioso ad esempio le reazioni al discorso del Papa contro "l'ideologia del gender"
Religione nel 2012 uccisi 105mila cristiani. "Tra di essi anche martiri consapevoli" Nigeria: fedeli davanti a una chiesa parzialmente distrutta da una bomba (afp)
Pakistan ragazza cristiana uccisa. Nigeria: sei cristiani uccisi in chiesa. morto anche il sacerdote. CITTA' DEL VATICANO - Il Papa invoca la tolleranza e la collaborazione tra le genti di diverse fedi per la costruzione di un mondo migliore improntato al rispetto dell'individuo. E dal mondo per tutta risposta giunge la notizia dei sei cristiani uccisi durante la messa di Natale in Nigeria proprio uno dei Paesi che Benedetto XVI aveva citato durante la benedizione "Urbi et Orbi" tra le aree dove più a rischio è l'esistenza della comunità cristiana. Lunga è la strada da percorrere per vedere realizzato il disegno del Pontefice. Perché nell'anno che sta per chiudersi quei sei martiri crivellati in una chiesa nel nord della Nigeria vanno ad aggiornare un bilancio di sangue impressionante: nel 2012 sono 105 mila i cristiani uccisi nel mondo. Un bollettino che merita di essere spiegato per andare oltre il freddo dei numeri. Se ne fa carico ai microfoni di Radio Vaticana il coordinatore dell'Osservatorio della libertà religiosa in Italia professor Massimo Introvigne sulla base dei dati diffusi dal Centro "David Barret" negli Stati Uniti. Che a proposito dell'esecuzione di Natale in Africa ricorda: "In Nigeria c'è stata anche una strage di bambini che andavano al catechismo: in molti Paesi andare a messa o anche al catechismo è diventato di per se stesso pericoloso". "Tra le vittime anche martiri consapevoli". "Nel 2012 sono stati uccisi per la loro fede 105 mila cristiani: questo significa un morto ogni 5 minuti. Le proporzioni dunque sono spaventose" esordisce Introvigne che poi rileva: "Non sono tutti martiri nel senso teologico del termine tuttavia all'interno di questo numero ce ne è uno più piccolo certamente che comprende persone che molto consapevolmente offrono la loro vita per la Chiesa e spesso pregano anche per i loro persecutori e a questi offrono il perdono".
Dove è pericoloso essere cristiani. "Le aree di rischio - spiega il sociologo delle religioni e fondatore del Cesnur - sono molte se ne possono identificare sostanzialmente tre principali. I Paesi dove è forte la presenza del fondamentalismo islamico come la Nigeria la Somalia il Mali il Pakistan e certe regioni dell'Egitto. I Paesi dove esistono ancora regimi totalitari di stampo comunista in testa a tutti la Corea del Nord. E i Paesi dove ci sono nazionalismi etnici che identificano l'identità nazionale con una particolare religione così che i cristiani sarebbero traditori della Nazione penso alle violenze nello stato dell'Orissa in India". "Da una parte - osserva ancora Introvigne - c'è la persecuzione cruenta i morti ammazzati e le torture che derivano da alcune specifiche ideologie: l'ideologia del fondamentalismo islamico radicale le versioni più aggressive degli etno-nazionalismi e naturalmente quanto ancora sopravvive della vecchia ideologia comunista".
"Intolleranza anche in Occidente". Introvigne cita come esempi sia il caso di Asia Bibi ancora detenuta in Pakistan a causa dell'iniqua legge contro la blasfemia che le reazioni in Occidente al messaggio per la Giornata Mondiale della Pace 2013 e agli auguri di Natale alla Curia Romana di qualche giorno fa nei quali "il Papa si è soffermato sui pericoli e su per così dire una dittatura culturale esercitata da una specifica ideologia e tra le varie c'è quella del gender" incrociando così temi riguardanti le persecuzioni dei cristiani nel mondo con la polemica della Chiesa verso i matrimoni gay attribuendo a quest'ultimi una sorta di funzione di "demolizione anche fisica" della presenza cristiana.
L'ideologia del gender attraverso la quale l'uomo "nega la propria natura e decide che essa non gli è data come fatto precostituito ma che è lui stesso a crearsela" aveva rimarcato il Pontefice in quel discorso alla Curia riaffermando invece l'importanza del valore dell'unione tra uomo e donna dalla quale scaturisce il concetto di famiglia che costituisce la base della società in contrapposizione con la nuova visione della sessualità simboleggiata dal progetto legislativo francese Mariage pour tous (Matrimonio per tutti).
"Queste ideologie - osserva il sociologo - evidentemente si sentono minacciate dalla voce dei cristiani e dalla voce della Chiesa e quindi le loro lobby mettono in atto campagne di intolleranza e di discriminazione".
(26 dicembre 2012)
17 febbraio 2014. Africa: Nigeria strage di cristiani. 100 uccisi da Boko Haram. Sono oltre 100 gli abitanti del villaggio di Izghe nel nordest della Nigeria uccisi domenica da uomini armati che si ritiene appartengano al gruppo di integralisti islamici di Boko Haram. Lo ha detto un senatore di quella regione precisando che i morti sono 106 tra cui una donna anziana.
"Una situazione drammatica di terribile e orribile violenza che colpisce tantissimi innocenti tra cui molti cristiani". Così padre Federico Lombardi portavoce della Santa Sede ha commentato le notizie delle nuove stragi in Nigeria. "Preghiamo - ha concluso - per le vittime e speriamo che i responsabili trovino le vie per fermare tanta assurda violenza".
I testimoni della strage hanno raccontato che gli assalitori sono arrivati di sera a bordo di camion e moto travestiti da militari. Hanno costretto gli uomini a radunarsi in un'area del villaggio e li hanno massacrati a colpi d'arma da fuoco e con coltelli e machete al grido di "Allah è grande". Poi hanno setacciato le abitazioni alla ricerca di chi si era nascosto hanno saccheggiato magazzini e depositi di generi alimentari e sono fuggiti nella boscaglia. Tra le vittime del massacro anche musulmani moderati.
Nessuna resistenza nemmeno un poliziotto o un soldato nel villaggio nonostante gli ultimi giorni siano stati scanditi da eccidi e decine di morti in tutta l'area. E nonostante la "'guerra" dichiarata dal presidente cristiano Goodluck Jonathan a Boko Haram e la costituzione di milizie armate di autodifesa formate anche da musulmani moderati da affiancare alle forze di sicurezza.
Secondo alcune fonti il massacro è stata la reazione a una serie di bombardamenti aerei da parte delle forze nigeriane contro postazioni degli estremisti islamici non lontano da Izghe verso il confine con il Camerun.
Ad arginare la "guerra santa" non è servito neppure il siluramento a metà gennaio di tutti i vertici militari sostituiti dal presidente nigeriano perché incapaci di fermare la furia di Boko Haram contro la minoranza cristiana del nord-est. L'offensiva lanciata in maggio per riportare sotto controllo gli Stati di Borno Adamawa e Yobe tutti e tre in stato di emergenza non dà risultati.
La dinamica dell'ultimo massacro 4 giorni fa che aveva provocato una quarantina di morti era stata simile. E il 27 gennaio la violenza integralista si era abbattuta su una chiesa - più di venti morti - e contro un altro villaggio sempre nel nord-est. Ancora ieri centinaia di abitanti della città di Bama attaccata a più riprese sono scappati verso Maiduguri per paura di un ennesimo raid. Ad essi si sono aggiunti oggi i fuggiaschi di Izghe che attraversano a piedi la boscaglia rischiando un nuovo massacro.
"L'ultimo massacro avvenuto nel nord della Nigeria non mi sorprende più perché Boko Haram segue uno schema regolare volto a terrorizzare la popolazione" ha detto all'Agenzia Fides monsignor Ignatius Ayau Kaigama Arcivescovo di Jos e presidente della Conferenza Episcopale Nigeriana. "Purtroppo le autorità finora hanno fallito nell'adempiere al loro compito di assicurare pace e sicurezza ai nigeriani in ogni area del Paese" afferma Mons. Kaigama. "Nonostante gli sforzi profusi e le ingenti risorse investite per combattere questi gruppi di fanatici i responsabili politici e militari nigeriani non sono ancora riusciti a venire a capo del problema". L'Arcivescovo di Jos ritiene che "occorre andare alla radice del fenomeno". "Penso che ci siano gruppi esterni alla Nigeria che offrono un'assistenza sofisticata alle formazioni radicali nigeriane oppure che ci siano all'interno della Nigeria stessa delle simpatie per questi gruppi magari persino da parte di alcune persone che rendono possibile la continuazione di questi attacchi passando informazioni o in altra maniera" conclude Mons. Kaigama. ©riproduzione riservata. 27 dicembre 2012
105mila cristiani uccisi. per la loro fede nel 2012. "Nel 2012 sono stati uccisi per la loro fede 105 mila cristiani: questo significa un morto ogni 5 minuti. Le proporzioni dunque sono spaventose". Lo ha affermato ai microfoni della Radio Vaticana il coordinatore dell'Osservatorio della libertà religiosa in Italia professor Massimo Introvigne che commenta i dati del Centro "David Barret" degli Stati Uniti rilevando che "i 105 mila morti all'anno non sono tutti martiri nel senso teologico del termine". "Tuttavia - aggiunge - all'interno di questo numero ce ne è uno più piccolo certamente che comprende persone che molto consapevolmente offrono la loro vita per la Chiesa e spesso pregano anche per i loro persecutori e a questi offrono il perdono".
"Le aree di rischio - spiega Introvigne - sono molte se ne possono identificare sostanzialmente tre principali: i Paesi dove è forte la presenza del fondamentalismo islamico come la Nigeria la Somalia il Mali il Pakistan e certe regioni dell'Egitto i Paesi dove esistono ancora regimi totalitari di stampo comunista in testa a tutti la Corea del Nord e i Paesi dove ci sono nazionalismi etnici che identificano l'identità nazionale con una particolare religione così che i cristiani sarebbero dei traditori della Nazione penso alle violenze nello stato dell'Orissa in India".
"In Nigeria - ricorda nell'intervista il sociologo delle religioni e fondatore del Cesnur - c'è stata anche una strage di bambini che andavano a catechismo: in molti Paesi andare a messa o anche al catechismo è diventato di per se stesso pericoloso".
"Da una parte - rileva - c'è la persecuzione cruenta i morti ammazzati e le torture che derivano da alcune specifiche ideologie: l'ideologia del fondamentalismo islamico radicale le versioni più aggressive degli etno-nazionalismi e naturalmente quanto ancora sopravvive della vecchia ideologia comunista".
Introvigne cita come esempi sia il caso di Asia Bibi ancora detenuta in Pakistan a causa dell'iniqua legge contro la blasfemia che le reazioni in Occidente al messaggio per la Giornata Mondiale della Pace 2013 e agli auguri di Natale alla Curia Romana di qualche giorno fa nei quali "il Papa si è soffermato sui pericoli e su per così dire una dittatura culturale esercitata da una specifica ideologia e tra le varie c'è quella del gender". "Queste ideologie - osserva - evidentemente si sentono minacciate dalla voce dei cristiani e dalla voce della Chiesa e quindi le loro lobby mettono in atto campagne di intolleranza e di discriminazione".
©riproduzione riservata
2012-12-26 15:34:53. 105 mila i cristiani uccisi nel 2012 per la loro fede. Intervista a Introvigne. La Chiesa ha festeggiato ieri Santo Stefano il primo martire che mentre veniva lapidato chiese al Signore di non imputare questo peccato a coloro che lo stavano uccidendo. Il pensiero va dunque ai tanti cristiani che nel mondo soffrono persecuzioni o vengono uccisi per la loro fede in Gesù Cristo. A confermare quanto questo fenomeno sia purtroppo ancora diffuso è il coordinatore dell'Osservatorio della libertà religiosa in Italia Massimo Introvigne nell'intervista di Debora Donnini:RealAudioMP3
R. - Il centro forse più avanzato di statistica religiosa è quello fondato e diretto - fino alla sua morte nel 2011 - da David Barret negli Stati Uniti. Secondo questo centro si stima che anche quest'anno nel 2012 siano stati uccisi per la loro fede 105 mila cristiani: questo significa un morto ogni 5 minuti. Le proporzioni dunque sono spaventose…
D. - Ci sono Paesi come la Nigeria dove a causa della violenza fondamentalista dei Boko Aram è pericoloso perfino andare a Messa cioè andare a Messa significa rischiare la vita…
R. - Le aree di rischio sono molte se ne possono identificare sostanzialmente tre principali: i Paesi dove è forte la presenza del fondamentalismo islamico - la Nigeria la Somalia il Mali il Pakistan e certe regioni dell'Egitto - i Paesi dove esistono ancora regimi totalitari di stampo comunista in testa a tutti la Corea del Nord e i Paesi dove ci sono nazionalismi etnici che identificano l'identità nazionale con una particolare religione così che i cristiani sarebbero dei traditori della Nazione penso alle violenze nello stato dell'Orissa in India. Certamente in molti di questi Paesi andare a Messa o anche andare al catechismo - in Nigeria c'è stata anche una strage di bambini che andavano a catechismo - è diventato di per se stesso pericoloso.
D. - In Pakistan la legge sulla blasfemia per i cristiani davvero rappresenta un grande pericolo… Proprio in nome di questa legge ricordiamo Asia Bibi la donna madre di cinque figli tutt'ora in carcere condannata a morte proprio in nome di questa norma…
R. - L'Italia è stato il primo Paese ad adottare Asia Bibi. Certamente i suoi sforzi finora le hanno salvato la vita ma non dobbiamo dimenticare le esecuzioni ed i linciaggi perché qualche volta è la folla stessa - magari esaltata da qualche predicatore - a linciare l'accusato prima della condanna. In Pakistan sono diventate scene purtroppo consuete e non c'è solo il caso di Asia Bibi.
D. - Perché secondo lei c'è tanto odio verso i cristiani nel mondo appunto tanto da essere il gruppo religioso più perseguitato?
R. - Da una parte c'è la persecuzione cruenta i morti ammazzati e le torture che derivano da alcune specifiche ideologie: l'ideologia del fondamentalismo islamico radicale le versioni più aggressive degli etno-nazionalismi e naturalmente quanto ancora sopravvive della vecchia ideologia comunista. Senza mettere assolutamente sullo stesso piano dei morti - che sarebbe certamente sbagliato - dobbiamo però ricordare che ci sono fenomeni di intolleranza che è un fatto culturale o di discriminazione attraverso misure legislative ingiuste che si verificano anche nei nostri Paesi anche in Occidente come il Santo Padre ha ricordato ancora nel messaggio per la Giornata Mondiale della Pace 2013. Non a caso nel discorso degli auguri di Natale alla Curia Romana di qualche giorno fa il Papa si è soffermato sui pericoli e su per così dire una dittatura culturale esercitata da una specifica ideologia e tra le varie c'è quella del "gender". Queste ideologie evidentemente si sentono minacciate dalla voce dei cristiani e dalla voce della Chiesa e quindi le loro lobby mettono in atto campagne di intolleranza e di discriminazione.
D. - Santo Stefano è morto chiedendo al Signore di non imputare ai suoi assassini questo peccato. Dalle testimonianze da lei raccolte emerge che i cristiani chiaramente tramite la misericordia di Dio riescono a perdonare i loro persecutori?
R. - Naturalmente quando si parla dei 105 mila morti all'anno questi non sono tutti martiri nel senso teologico del termine. Tuttavia all'interno di questo numero ce n'è uno - più piccolo certamente - che comprende persone che molto consapevolmente offrono la loro vita per la Chiesa e spesso pregano anche per i loro persecutori e a questi offrono il perdono.
D. - E questo colpisce perché poter perdonare in qualche modo i propri persecutori è veramente un'opera che viene dal Signore…
R. - Devo dire che questa è una caratteristica unica del cristianesimo perché molte altre culture - precristiane e anche post cristiane - parlano invece del diritto ed anche di un vero e proprio dovere d'onore della vendetta. Il cristianesimo ha avuto questa grande funzione civilizzatrice che oggi si tende a dimenticare di avere sostituito la logica della vendetta con la logica del perdono.
Ultimo aggiornamento: 27 dicembre
[Esplora il significato del termine: nel nord est del paese Nigeria strage di cristiani cento morti Un villaggio devastato da estremisti religiosi. Una rappresaglia contro il governo di Redazione Online shadow Cristiani ancora sotto tiro in Nigeria nell'ennesima strage che ha insanguinato il sempre più incontrollabile nord-est del Paese. Sono oltre 100 gli abitanti del villaggio di Izghe nel nordest della Nigeria uccisi oggi da uomini armati che si ritiene appartengano al gruppo di integralisti islamici di Boko Haram. Lo ha detto un senatore di quella regione precisando che i morti sono 106 tra cui una donna anziana. SOTTO TIRO - La notte scorsa ha avuto luogo un massiccio attacco degli islamisti di Boko Haram che hanno incendiato le case e devastato l'intero villaggio di Izghe nello stato di Borno. Sono arrivati di sera hanno raccontato gli scampati a bordo di camion e moto travestiti da militari. Hanno costretto gli uomini a radunarsi in un'area del villaggio e li hanno massacrati a colpi d'arma da fuoco e con coltelli e machete al grido di "Allah è grande". Poi hanno setacciato le abitazioni alla ricerca di chi si era nascosto hanno saccheggiato magazzini e depositi di generi alimentari e sono fuggiti nella boscaglia. Tra le vittime del massacro anche musulmani moderati. (Afp)(Afp) VIOLENZE SENZA FINE - Nessuna resistenza nemmeno un poliziotto o un soldato nel villaggio nonostante gli ultimi giorni siano stati scanditi da eccidi e decine di morti in tutta l'area. E nonostante la "guerra" dichiarata dal presidente cristiano Goodluck Jonathan a Boko Haram e la costituzione di milizie armate di autodifesa formate anche da musulmani moderati da affiancare alle forze di sicurezza. Secondo alcune fonti il massacro è stata la reazione a una serie di bombardamenti aerei da parte delle forze nigeriane contro postazioni degli estremisti islamici non lontano da Izghe verso il confine con il Camerun. L'ESCALATION DEI MASSACRI - Ad arginare la "guerra santa" non è servito neppure il siluramento a metà gennaio di tutti i vertici militari sostituiti dal presidente nigeriano perché incapaci di fermare la furia di Boko Haram contro la minoranza cristiana del nord-est. L'offensiva lanciata in maggio per riportare sotto controllo gli Stati di Borno Adamawa e Yobe tutti e tre in stato di emergenza non dà risultati. La dinamica dell'ultimo massacro 4 giorni fa che aveva provocato una quarantina di morti era stata simile. E il 27 gennaio la violenza integralista si era abbattuta su una chiesa - più di venti morti - e contro un altro villaggio sempre nel nord-est. Ancora ieri centinaia di abitanti della città di Bama attaccata a più riprese sono scappati verso Maiduguri per paura di un ennesimo raid. Ad essi si sono aggiunti oggi i fuggiaschi di Izghe che attraversano a piedi la boscaglia rischiando un nuovo massacro. 16 febbraio 2014 20:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA] nel nord est del paese
Nigeria strage di cristiani cento morti
Un villaggio devastato da estremisti religiosi. Una rappresaglia contro il governo
Cristiani ancora sotto tiro in Nigeria nell'ennesima strage che ha insanguinato il sempre più incontrollabile nord-est del Paese. Sono oltre 100 gli abitanti del villaggio di Izghe nel nordest della Nigeria uccisi oggi da uomini armati che si ritiene appartengano al gruppo di integralisti islamici di Boko Haram. Lo ha detto un senatore di quella regione precisando che i morti sono 106 tra cui una donna anziana.
SOTTO TIRO - La notte scorsa ha avuto luogo un massiccio attacco degli islamisti di Boko Haram che hanno incendiato le case e devastato l'intero villaggio di Izghe nello stato di Borno. Sono arrivati di sera hanno raccontato gli scampati a bordo di camion e moto travestiti da militari. Hanno costretto gli uomini a radunarsi in un'area del villaggio e li hanno massacrati a colpi d'arma da fuoco e con coltelli e machete al grido di "Allah è grande". Poi hanno setacciato le abitazioni alla ricerca di chi si era nascosto hanno saccheggiato magazzini e depositi di generi alimentari e sono fuggiti nella boscaglia. Tra le vittime del massacro anche musulmani moderati.
VIOLENZE SENZA FINE - Nessuna resistenza nemmeno un poliziotto o un soldato nel villaggio nonostante gli ultimi giorni siano stati scanditi da eccidi e decine di morti in tutta l'area. E nonostante la "guerra" dichiarata dal presidente cristiano Goodluck Jonathan a Boko Haram e la costituzione di milizie armate di autodifesa formate anche da musulmani moderati da affiancare alle forze di sicurezza. Secondo alcune fonti il massacro è stata la reazione a una serie di bombardamenti aerei da parte delle forze nigeriane contro postazioni degli estremisti islamici non lontano da Izghe verso il confine con il Camerun.
L'ESCALATION DEI MASSACRI - Ad arginare la "guerra santa" non è servito neppure il siluramento a metà gennaio di tutti i vertici militari sostituiti dal presidente nigeriano perché incapaci di fermare la furia di Boko Haram contro la minoranza cristiana del nord-est. L'offensiva lanciata in maggio per riportare sotto controllo gli Stati di Borno Adamawa e Yobe tutti e tre in stato di emergenza non dà risultati. La dinamica dell'ultimo massacro 4 giorni fa che aveva provocato una quarantina di morti era stata simile. E il 27 gennaio la violenza integralista si era abbattuta su una chiesa - più di venti morti - e contro un altro villaggio sempre nel nord-est. Ancora ieri centinaia di abitanti della città di Bama attaccata a più riprese sono scappati verso Maiduguri per paura di un ennesimo raid. Ad essi si sono aggiunti oggi i fuggiaschi di Izghe che attraversano a piedi la boscaglia rischiando un nuovo massacro.
16 febbraio 2014©RIPRODUZIONE RISERVATA
[Esplora il significato del termine: nello stato nord-orientale di Yobe Nigeria: Boko Haram attacca collegio Più di 40 morti tra gli studenti Molte delle vittime tra gli 11 e i 18 anni sono morte tra le fiamme appiccate all'edificio altri sgozzati mentre fuggivano di Redazione online 2 Nigeria shadow Miliziani islamisti di Boko Haram hanno attaccato un collegio nel nord-est della Nigeria uccidendo più di 40 studenti. Lo hanno riferito fonti della polizia. Molte delle vittime sono morte tra le fiamme appiccate all'edificio che è stato completamente raso al suolo. Altri sono stati sgozzati mentre scappavano. Secondo quanto riportato dal portavoce delle forze armate Lazarus Eli l'attacco contro il collegio a Buni Yadi un istituto che ospita ragazzi tra gli 11 e i 18 anni di età nello stato nord-orientale di Yobe è avvenuto intorno alle 2 del mattino. Uomini armati «hanno aperto il fuoco contro lo studentato» ha aggiunto specificando di non essere in grado al momento di dare un bilancio delle vittime in quanto i soldati stanno ancora recuperando i corpi. 25 febbraio 2014 12:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA] nello stato nord-orientale di Yobe
Nigeria: Boko Haram attacca collegio. Più di 40 morti tra gli studenti
Molte delle vittime tra gli 11 e i 18 anni sono morte tra le fiamme appiccate all'edificio altri sgozzati mentre fuggivano. di Redazione online. Nigeria. Miliziani islamisti di Boko Haram hanno attaccato un collegio nel nord-est della Nigeria uccidendo più di 40 studenti. Lo hanno riferito fonti della polizia. Molte delle vittime sono morte tra le fiamme appiccate all'edificio che è stato completamente raso al suolo. Altri sono stati sgozzati mentre scappavano. Secondo quanto riportato dal portavoce delle forze armate Lazarus Eli l'attacco contro il collegio a Buni Yadi un istituto che ospita ragazzi tra gli 11 e i 18 anni di età nello stato nord-orientale di Yobe è avvenuto intorno alle 2 del mattino. Uomini armati «hanno aperto il fuoco contro lo studentato» ha aggiunto specificando di non essere in grado al momento di dare un bilancio delle vittime in quanto i soldati stanno ancora recuperando i corpi.25 febbraio 2014 12:19. ©RIPRODUZIONE RISERVATA
[Esplora il significato del termine: spending review «Un piano per tagliare 200 commissariati» La protesta delle forze dell'ordine: sicurezza a rischio. «Stop al blocco degli stipendi» di FIORENZA SARZANINI 124 6 Governo (Fotogramma) (Fotogramma) shadow ROMA Esiste un piano segreto «che prevede tagli molto più pesanti di quelli annunciati». La denuncia arriva dal Sap il sindacato autonomo di polizia e riguarda almeno 200 commissariati che potrebbero essere chiusi nei prossimi due anni. Rilancia dunque i timori per le «gravi conseguenze in questo settore» causate dalla spending review voluta dal governo. Rischi per la sicurezza confermati dal comandante generale della Guardia di Finanza Saverio Capolupo che nella relazione depositata due giorni fa presso la commissione Finanze del Senato evidenzia le criticità e avverte: «Tra il 2009 e il 2013 sono stati chiusi 72 reparti e risparmiati oltre 15 milioni di euro ma è necessario mantenere inalterate le potenzialità del dispositivo operativo per corrispondere al meglio alle crescenti istanze di equità della società civile che passano anche attraverso un sempre più efficiente contrasto all'evasione ed elusione fiscale alle frodi e alle altre forme di criminalità economica e finanziaria». Mentre la "base" delle forze dell'ordine protesta e chiede anche lo sblocco degli stipendi i vertici mettono in guardia dalla possibilità che un progetto non articolato di riduzione di mezzi e uomini possa far abbassare il livello di attenzione. Non a caso il generale Capolupo sottolinea i dati ottenuti dalle Fiamme Gialle nel 2013«recupero di 55 miliardi di euro di evasione fiscale sequestri per 45 miliardi di danno erariale e rientro di 5 miliardi per gli sprechi nella spesa pubblica» e ricorda come «il progetto di ottimizzazione delle risorse dovrà servire a migliorare con una tecnologia più avanzata l'attività di contrasto all'immigrazione clandestina e ai traffici illeciti via mare». Del resto nel novembre Il ministero dell'Interno assicura che i commissariati a rischio sono soltanto undici scorso era stato il capo della polizia Alessandro Pansa a lanciare l'allarme: «Non è pensabile che noi possiamo offrire lo stesso servizio di sicurezza al cittadino che offrivamo qualche anno fa con 15 mila poliziotti 15 mila carabinieri e migliaia di finanzieri in meno. E con la riduzione delle risorse. È pacifico che in questo momento noi stiamo offrendo un servizio di sicurezza inferiore al passato». Quattro mesi sono trascorsi e ben più grave è il "taglio" che viene sollecitato. Il progetto già trasmesso a prefetti e questori che per legge devono esprimere il proprio parere prevede la chiusura di 267 presidi con una diminuzione di almeno 40mila uomini in due anni. E potrebbe non essere sufficiente. Secondo il segretario nazionale del Sap Gianni Tonelli «la mannaia si sta per abbattere adesso su circa 200 commissariati cittadini e sullo stop totale alle assunzioni che ci porterà in due anni ad avere 60.000 operatori in meno tra tutte le forze dell'ordine». Il Viminale smentisce assicura che «i commissariati a rischio sono soltanto undici». Ma si tratta di una versione che non appare convincente anche perché nella richiesta di parere trasmessa alle prefetture viene evidenziato come «ogni eventuale variante comporta necessariamente una ineludibile rivisitazione dell'intero progetto». Un invito più che esplicito a non esprimere parere contrario tanto che il Sap ha già chiesto di «invalidare la procedura visto che il giudizio espresso è chiaramente non libero». Anche sulle retribuzioni si è aperta la battaglia. Il blocco degli stipendi deciso nel 2011 ha infatti causato la situazione paradossale per cui «due funzionari di polizia o ufficiali dell'Arma o della Finanza a parità di grado e funzioni svolte posso percepire una busta paga diversa: quello promosso ma sottoposto a blocco stipendiale guadagna meno rispetto a quello promosso prima del blocco che svolge la sua stessa funzione». Ma ancor più assurda è la situazione che porta a far guadagnare un sottoposto più del superiore se quest'ultimo proprio per effetto del blocco non ha potuto godere degli aumenti previsti in situazioni di normalità. «In questo modo avvertono i rappresentanti delle forze dell'ordine viene meno il principio fondamentale per cui il lavoratore ha diritto a una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità della propria attività ma soprattutto si azzera la meritocrazia con evidenti conseguenze anche sul rendimento operativo». © RIPRODUZIONE RISERVATA 21 marzo 2014 07:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA] spending review
«Un piano per tagliare 200 commissariati»
La protesta delle forze dell'ordine: sicurezza a rischio. «Stop al blocco degli stipendi». di FIORENZA SARZANINI Governo. 49% Indignato. ROMA Esiste un piano segreto «che prevede tagli molto più pesanti di quelli annunciati». La denuncia arriva dal Sap il sindacato autonomo di polizia e riguarda almeno 200 commissariati che potrebbero essere chiusi nei prossimi due anni. Rilancia dunque i timori per le «gravi conseguenze in questo settore» causate dalla spending review voluta dal governo. Rischi per la sicurezza confermati dal comandante generale della Guardia di Finanza Saverio Capolupo che nella relazione depositata due giorni fa presso la commissione Finanze del Senato evidenzia le criticità e avverte: «Tra il 2009 e il 2013 sono stati chiusi 72 reparti e risparmiati oltre 15 milioni di euro ma è necessario mantenere inalterate le potenzialità del dispositivo operativo per corrispondere al meglio alle crescenti istanze di equità della società civile che passano anche attraverso un sempre più efficiente contrasto all'evasione ed elusione fiscale alle frodi e alle altre forme di criminalità economica e finanziaria».
Mentre la "base" delle forze dell'ordine protesta e chiede anche lo sblocco degli stipendi i vertici mettono in guardia dalla possibilità che un progetto non articolato di riduzione di mezzi e uomini possa far abbassare il livello di attenzione. Non a caso il generale Capolupo sottolinea i dati ottenuti dalle Fiamme Gialle nel 2013«recupero di 55 miliardi di euro di evasione fiscale sequestri per 45 miliardi di danno erariale e rientro di 5 miliardi per gli sprechi nella spesa pubblica» e ricorda come «il progetto di ottimizzazione delle risorse dovrà servire a migliorare con una tecnologia più avanzata l'attività di contrasto all'immigrazione clandestina e ai traffici illeciti via mare». Del resto nel novembre
Il ministero dell'Interno assicura che i commissariati a rischio sono soltanto undici
scorso era stato il capo della polizia Alessandro Pansa a lanciare l'allarme: «Non è pensabile che noi possiamo offrire lo stesso servizio di sicurezza al cittadino che offrivamo qualche anno fa con 15 mila poliziotti 15 mila carabinieri e migliaia di finanzieri in meno. E con la riduzione delle risorse. È pacifico che in questo momento noi stiamo offrendo un servizio di sicurezza inferiore al passato».
Quattro mesi sono trascorsi e ben più grave è il "taglio" che viene sollecitato. Il progetto già trasmesso a prefetti e questori che per legge devono esprimere il proprio parere prevede la chiusura di 267 presidi con una diminuzione di almeno 40mila uomini in due anni. E potrebbe non essere sufficiente. Secondo il segretario nazionale del Sap Gianni Tonelli «la mannaia si sta per abbattere adesso su circa 200 commissariati cittadini e sullo stop totale alle assunzioni che ci porterà in due anni ad avere 60.000 operatori in meno tra tutte le forze dell'ordine».
Il Viminale smentisce assicura che «i commissariati a rischio sono soltanto undici». Ma si tratta di una versione che non appare convincente anche perché nella richiesta di parere trasmessa alle prefetture viene evidenziato come «ogni eventuale variante comporta necessariamente una ineludibile rivisitazione dell'intero progetto». Un invito più che esplicito a non esprimere parere contrario tanto che il Sap ha già chiesto di «invalidare la procedura visto che il giudizio espresso è chiaramente non libero».
Anche sulle retribuzioni si è aperta la battaglia. Il blocco degli stipendi deciso nel 2011 ha infatti causato la situazione paradossale per cui «due funzionari di polizia o ufficiali dell'Arma o della Finanza a parità di grado e funzioni svolte posso percepire una busta paga diversa: quello promosso ma sottoposto a blocco stipendiale guadagna meno rispetto a quello promosso prima del blocco che svolge la sua stessa funzione». Ma ancor più assurda è la situazione che porta a far guadagnare un sottoposto più del superiore se quest'ultimo proprio per effetto del blocco non ha potuto godere degli aumenti previsti in situazioni di normalità. «In questo modo avvertono i rappresentanti delle forze dell'ordine viene meno il principio fondamentale per cui il lavoratore ha diritto a una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità della propria attività ma soprattutto si azzera la meritocrazia con evidenti conseguenze anche sul rendimento operativo».
©RIPRODUZIONE RISERVATA. 21 marzo 2014. Cristiani uccisi nel mondo: uno ogni cinque minuti
di Massimo Introvigne
La scorsa settimana nella mia qualità di Rappresentante dell'OSCE (Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa) per la lotta al razzismo alla xenofobia e all'intolleranza e discriminazione contro i cristiani sono stato relatore a un grande evento organizzato dalla Presidenza ungherese dell'Unione Europea al Castello Reale di Gödöllo presso Budapest sul tema del dialogo interreligioso fra cristiani ebrei e musulmani. Vi hanno partecipato fra l'altro il cardinale Péter Erdö presidente dei vescovi europei il custode di Terrasanta padre Pierbattista Pizzaballa l'arcivescovo Antonio Maria Vegliò presidente del Pontificio Consiglio per i Migranti l'arcivescovo maronita di Beirut Paul Matar il metropolita Hilarion "ministro degli esteri" della Chiesa Ortodossa Russa il rappresentante del Congresso Ebraico Europeo Gusztáv Zoltai quello dell'Organizzazione della Conferenza Islamica Ömür Orhun il segretario generale del Comitato per il dialogo islamo-cristiano in Libano Hares Chakib Chehab.
Dal mio intervento e dalla discussione che ne è seguita i giornalisti presenti hanno ricavato soprattutto la mia affermazione secondo cui ogni anno i cristiani uccisi nel mondo per la loro fede sono 105.000 uno ogni cinque minuti. Come avviene nell'epoca di Internet dalle auree volte del Castello Reale di Gödöllo la citazione è rimbalzata su quotidiani e siti di tutti i continenti. È certamente servita a risvegliare le coscienze sul tema dei cristiani perseguitati. Di questo sono molto contento: sono all'OSCE per questo. Ma – com'è naturale – una minoranza di coloro che hanno riferito la notizia ha sollevato dubbi su una cifra che a prima vista può sembrare eccessiva. In Italia si è distinta per un'ironia fuori luogo quando si parla di morti la solita UAAR l'Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti. In queste reazioni c'è già di per sé una lezione: si sottovaluta talmente il problema dei cristiani perseguitati che le cifre – quando sono citate – sembrano a prima vista incredibili.
Da dove vengono dunque le statistiche che ho citato in Ungheria? La base è costituita dai lavori del principale centro mondiale di statistica religiosa l'americano Center for Study of Global Christianity diretto da David B. Barrett che pubblica periodicamente la notissima World Christian Encyclopedia e l'Atlas of Global Christianity. I lavori di Barrett e del suo centro sono i più citati nel mondo accademico e non solo per le statistiche internazionali sui membri delle diverse religioni. Nel 2001 Barrett e il suo collaboratore Todd M. Johnson iniziarono a raccogliere statistiche anche sui martiri cristiani. Nella loro importante opera World Christian Trends AD 30 – AD 2200 (William Carey Library Pasadena 2001) cercarono di calcolare il numero totale di martiri cristiani – e per la verità anche di altre religioni – nei primi due millenni cristiani fino all'anno 2000.
Naturalmente Barrett e Johnson avevano anzitutto bisogno di una definizione di martiri cristiani. Sceslero "credenti in Cristo che hanno perso la loro vita prematuramente nella situazione di testimoni come risultato dell'ostilità umana". Avvertivano che perdere la propria vita "nella situazione di testimoni" non implica alcun giudizio sulla santità personale del martire ma comporta che sia stato ucciso perché cristiano non come vittima di una guerra o di un genocidio con motivazioni prevalentemente politiche o etniche e non religiose. Il volume del 2001 concludeva che i martiri cristiani nei primi due millenni erano stati circa settanta milioni di cui quarantacinque milioni concentrati nel solo secolo XX. Una robusta parte metodologica che – aggiungo – è uscita semmai rafforzata da dieci anni di discussione sul volume spiegava i criteri di calcolo adottati.
Da allora Barrett e Johnson hanno aggiornato annualmente i loro calcoli senza modificare criteri e definizioni. Negli anni 2000 il numero di martiri è cresciuto fino a raggiungere verso la metà del decennio il tasso allarmante di 160.000 nuovi martiri all'anno. Nel 2010 – come spiegano in un articolo intitolato "Christianity 2011: Martyrs and the Resurgence of Religion" pubblicato sul numero di gennaio 2011 (vol. 35 n. 1) della rivista del loro centro l'"International Bulletin of Missionary Research" – il numero di martiri è diminuito rispetto alla metà del decennio precedente principalmente perché "la persecuzione dei cristiani nel Sud del Sudan si sta placando come effetto degli effetti degli accordi di pace nel 2005". Tuttavia rimangono o si aggravano altri focolai di martirio in particolare la Repubblica Democratica del Congo e la Corea del Nord. Considerati questi fattori una stima prudenziale per il 2011 che Barrett e Johnson propongono "con fiducia" è di circa "centomila martiri in un anno".
Questa cifra è considerata eccessivamente prudente in un volume importante che mi propongo di recensire in altra occasione per i lettori della Bussola Quotidiana "The Price of Freedom Denied" dei sociologi statunitensi Brian J. Grim e Roger Finke (Cambridge University Press Cambridge 2011) dove la teoria sociologica detta dell'economia religiosa è applicata allo studio statistico delle persecuzioni religiose e delle loro conseguenze sociali. Grim e Finke citano altri dati secondo cui il numero di martiri cristiani che perdono la vita ogni anno potrebbe essere più alto fra 130.000 e 170.000.
Nel mio intervento di Budapest ho voluto adottare una revisione minima della stima di Barrett e Johnson supponendo che dalle 100.000 vittime circa del 2010 si passi a 105.000 nel 2011: una cifra molto minore di quella proposta da Grim e Finke. 105.000 morti all'anno significano fra 287 e 288 morti al giorno e dodici all'ora cioè uno ogni cinque minuti. Può darsi che si debba seguire la stima più bassa di Barrett e Johnson e che i minuti siano cinque e mezzo anziché cinque. O che abbiano ragione invece Grim e Finke e muoia un cristiano ogni quattro minuti non ogni cinque. La linea di tendenza rimane comunque spaventosa.
Se non si gridano al mondo le cifre della persecuzione dei cristiani se non si ferma la strage se non si riconosce che la persecuzione dei cristiani è la prima emergenza mondiale in materia di violenza e discriminazione religiosa il dialogo tra le religioni e le culture produrrà solo bellissimi convegni ma nessun risultato concreto. Chi nasconde le cifre forse semplicemente preferisce non fare nulla per fermare il massacro.
http://www.cesnur.org/2011/mi-cri.html
"Perché gli italiani sanno tutto di Renzi e non il fatto che in tre giorni sono sbarcati oltre 3 mila clandestini?" (Magdi Cristiano Allam Intervento nel Parlamento Europeo Bruxelles 20/3/2014)
Io Amo l'Italia. Mentre Renzi imita Cetto Laqualunque la Svizzera si compra i nostri migliori imprenditori
Consiglio a Matteo Renzi di telefonare alla signora Franca titolare della "Casa del pane" a Monselice in provincia di Padova che circa due mesi fa ha ricevuto una lettera dalla Camera di Commercio Svizzera con una inaspettata proposta di lavoro per il figlio. Andrea Drago avvocato e suo cliente ha appreso la notizia dalla signora Franca: "Nella lettera offrono a mio figlio di avviare un panetteria in Svizzera con un credito a tasso agevolato l'esenzione totale delle tasse per 5 anni una casa con affitto calmierato e in conto prezzo che potrà riscattare dopo 7 anni. È ovvio che abbiamo accettato". La "Casa del pane" è rinomata per un particolare tipo di grissino al sesamo richiesto dai migliori ristoranti e alberghi.
Ebbene la Svizzera che fa la corte a un panettiere di Monselice altro non è che la fase più recente degli acquisti a prezzo di saldi delle nostre migliori imprese degli artigiani dalla maestria ineguagliabile e dei cervelli che tutto il mondo ci invidia. Ormai chi può fugge all'estero per non essere condannato a morire in Italia. Dall'inizio della crisi nel 2008 ad oggi circa 830 gioielli dell'imprenditoria italiani sono passati in mano straniera. È il caso di Bulgari Gucci Fiorucci Fendi Zanussi Ducati...
di Magdi Cristiano Allam 17/03/2014 vivere senza l'euro
Il Piano economico dell'Ologramma Renzi: è il nuovo burattino che tutela l'interesse della Ue della Bce e del Fmi
vivere senza l'euro
Bollettino economico della Povera Italia: aumentano debito e interessi passivi diminuiscono consumi e credito
Maurottame: l'ex ministro della Difesa offende gli italiani costretti a morire da quest'Europa che lui difende